logotype
Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis

Le recensioni di Bruno Elpis

Flatus vocis di Leonardo Caffo (i-libri)

Breve saggio filosofico. Sottotitolo: Breve invito all'agire animale.Interessante saggio filosofico il “Flatus vocis” di Leonardo Caffo (sottotitolo: "Breve invito all'agire animale"). Anche se dissento dal titolo, in quanto la voce dell’autore mi è sembrata piuttosto un grido, giovane sì, ma a tratti venato di disperazione: la disperazione che a volte segna la riflessione filosofica che discetta sulla distinzione tra atto e azione e, forte di una storia della filosofia passata attraverso Cartesio e Kant, trasforma il “cogito ergo sum” in “agisco, dunque dovrei essere”. Magari muovendo da una citazione di Kirkegaard, il filosofo danese che dell’angoscia ha fatto un tema esistenziale prima che filosofico.

Leggi tutto: Flatus vocis di Leonardo Caffo (i-libri)

365 racconti sulla fine del Mondo, Delos Books

 Delos Books

Per il calendario gregoriano il 21 dicembre 2012 è la data nella quale, secondo alcune  profezie, si dovrebbe verificare un evento, di natura imprecisata e di proporzioni planetarie, capace di produrre un significativo mutamento nella storia: una  radicale trasformazione dell'umanità  in senso spirituale oppure la fine del mondo (speriamo nella prima!). Secondo la mitologia Maya, quella di Popol Vuh per intenderci, l'evento sarebbe collegato temporalmente alla fine di uno dei cicli del calendario Maya. Anche in relazione a tale sinistra prospettiva e all’avvicinarsi della data paventata, Delos Books pubblica i “365 racconti sulla fine del mondo”, antologia nata da una selezione avvenuta in un animatissimo forum.

Leggi tutto: 365 racconti sulla fine del Mondo, Delos Books

La vedova, il Santo e il segreto del Pacchero estremo di Gaetano Cappelli (i-libri)

Gaetano Cappelli, recensione di Bruno ElpisVera Gallo è la vedova del titolo: originaria di Busto Arsizio, “la Manchester italiana”, dopo un matrimonio a Irsina, paese lucano che domina la valle del Bradano al confine tra le province di Potenza e Matera, seppellisce il marito e, prima, l’odiata suocera e ritorna – ereditiera e possidente - a Milano. Nella solita Milano con “amici … più che simpatici: tutti in partenza o di ritorno da qualche viaggio, tutti più o meno abbronzati, ridanciani coi loro sorrisi a pianoforte, brillanti per i loro gioielli le donne, per le loro cravatte dalle sete preziose gli uomini”.

In breve tempo la vedova allegra dilapida il suo patrimonio.

La ritroviamo in analisi dallo psicoterapeuta Aaron Kaminsky, inventore della psicanalisi trascendentale, conscio che per avere successo “Tocca Bisogna E’ Necessario: spararla grossa!” E lui la spara grossa con la … metempsicosi. Considerati anche i “tempi di grande narcisismo, d’infinita smisurata egolatria, dove ognuno si sente talmente importante e unico … da non accontentarsi di una sola, irripetibile e, d’altro canto, spesso meschina vita.” 

Leggi tutto: La vedova, il Santo e il segreto del Pacchero estremo di Gaetano Cappelli (i-libri)

L'ombra del leone di Steve Berry (Qlibri)

Recensione di Bruno Elpis

Oggi, 25 aprile, oltre che “festa della liberazione” è il giorno dedicatoa San Marco, al quale è intitolata una delle basiliche più famose del mondo: quella che campeggia nell’omonima piazza di Venezia.

Per rimanere in tema, il mio commento di oggi si concentra su “L’ombra del leone” di Steve Berry, autore di romanzi fortunati come “L’ultima cospirazione” e “Le ceneri di Alessandria”.

In questo “fantasy-giallo” storico ritroviamo i protagonisti dei precedenti romanzi: Cotton Malone, professione libraio, e Cassiopea Vitt, entrambi anche agenti più o meno segreti al servizio dell’occidente e degli Stati Uniti, che da sempre si autoproclamano … “depositari dell’ordine del mondo”.

I due eroi sono questa volta impegnati a risolvere l’enigma di Tolomeo, un indovinello assai articolato dietro al quale si cela il segreto del luogo della tomba di Alessandro Magno, il grande condottiero macedone che morì in giovane età lasciando un impero che – conquista dopo conquista – si estese dal Mediterraneo sino all’India, per concretizzare il sogno ellenistico della fusione delle culture.

Leggi tutto: L'ombra del leone di Steve Berry (Qlibri)