logotype
Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis

Le recensioni di Bruno Elpis

Un appartamento a Parigi di Guillaume Musso (i-libri)

coverPer un equivoco Madeline e Gaspard si ritrovano in Un appartamento a Parigi (“Cursum Perficio era una casa-atelier degli anni Venti”): quello appartenuto al talentuoso pittore Sean Lorenz, ex graffitaro. Prende così il via il nuovo romanzo di Guillaume Musso, per certi versi connesso ad alcuni romanzi precedenti (“Il caso Alice Dixon l’aveva distrutta”) dello scrittore francese.

Entrambi i protagonisti sono alle prese con problemi personali: Madeleine insegue una maternità desiderata, il drammaturgo Gaspard deve scrivere l’ennesima opera, ma la sua misantropia comincia a stargli stretta rispetto a un ciclo vitale privilegiato ma insoddisfacente (“E poi, sei mesi di navigazione attraverso le Cicladi… E lui tornava a rifugiarsi in territorio americano, nel suo chalet nel Montana… E poi c’era quel famoso mese di scrittura a Parigi”). Per contro, i misteri che avvolgono la vita e la morte del pittore sono coinvolgenti, affascinanti, stimolanti e passano attraverso l’ambiguità di due colleghi graffitari, una moglie tanto amata quanto raffigurata (“Le 21 Pénélopes”), un figlioletto che sembra perito nel corso di un tragico rapimento.

Leggi tutto: Un appartamento a Parigi di Guillaume Musso (i-libri)

Ti meriti un amore di Alessandra Appiano (i-libri)

coverTi meriti un amore di Alessandra Appiano racconta due storie parallele: quelle di due donne, Cinzia ed Emma, che hanno doppiato la boa del mezzo secolo di vita e si confrontano a distanza. Un profilo sembra reale, l’altro soltanto immaginato o narrato. Ma - pagina dopo pagina - le prospettive si capovolgono, e quella che sembra essere la storia reale diviene quella raccontata.

Si fronteggiano così due vite: una apparentemente realizzata, soddisfacente sul piano professionale e rivitalizzata da un’esperienza sentimentale nuova e frizzante (“Quella notte hanno deciso i corpi, che non mentono mai”), che tuttavia richiede di scegliere tra uno stacco risolutivo (abbandonare il marito) o un compromesso; l’altro è un bilancio totalmente fallimentare (“Una sfaccendata, tardona e single, senza marito, senza figli e senza progetti”), con un finale tragico purtroppo ispirato a un triste evento della cronaca nera.

Leggi tutto: Ti meriti un amore di Alessandra Appiano (i-libri)

Se mi tornassi questa sera accanto di Carmen Pellegrino (i-libri)

coverSe mi tornassi questa sera accanto di Carmen Pellegrino è la storia di una famiglia che ha in Giosuè Pindari un patriarca dalla personalità forte e con sottofondo ideologico che cerca di sorreggere le sorti in una terra amica e ostile al tempo stesso. La moglie di Giosuè, Nora, è afflitta da un disagio psichico (“Che avesse trovato nella forma di una scrittura segreta l’ennesimo rifugio, e in questa esprimesse la sua vicinanza a un certo tipo di dolore”), mentre la figlia Lulù (“Farò la pensatrice. Avrò un’officina tutta mia dove aggiusterò i pensieri rotti”) patisce – suo malgrado – sia le scelte del padre, sia la patologia della madre (“Mutacismo”). Quando non riesce più a reggere il doppio onere di responsabilità opprimenti e inadeguate alla giovane età, Lulù fugge lontano e la narrazione assume i toni ora dell’epistolario tra padre e figlia (“Al fiume, infatti, affiderò le lettere, ciascuna in una bottiglia”), ora del diario (“Hanno scritto declino irreversibile”). 

Leggi tutto: Se mi tornassi questa sera accanto di Carmen Pellegrino (i-libri)

Una diagonale perfetta di Antonella Di Martino (i-libri)

coverUna diagonale perfetta, l'ultimo romanzo di Antonella Di Martino, pubblicato con la formula Bookabook - un nuovo modo di fare editoria, è un testo che colpisce per la particolarità della struttura: passato e presente s'intrecciano, come le orbite di satelliti e pianeti (“Sono allineati come soldatini. Sembra una coincidenza straordinaria, vero? … Si muovono sempre sulle stesse orbite, quindi prima o poi devono incrociarsi”) che intitolano i capitoli (“La Luna non è un satellite, ma una compagna di viaggio dlela nostra Terra”), e le fila della trama si annodano a ricomporre un legame attuale e a medicare un trauma rimasto sospeso per gli strani meccanismi di protezione che psiche e rapporti umani frappongono.

Leggi tutto: Una diagonale perfetta di Antonella Di Martino (i-libri)