logotype
Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis

Un bel matrimonio

coverLa normalità del mostro

L’ultimo racconto di “Notte buia, niente stelle” di S. King s’intitolaUn bel matrimonio”. Ed è proprio un gran bel matrimonio quello tra Darcy e Bob, una coppia ben assortita: “Se lei era la classica donna lontan dagli occhi, lontan dal cuore, suo marito mezzo calvo, caposcout e numismatico era il classico uomo lindo e pinto”.
Naturale conseguenza di questa perfetta situazione è un’intesa altrettanto perfetta: “Dopo tanti anni insieme, lei e Bob erano intonati alla perfezione, come due strumenti”.
La personalità di Bob è talmente inappuntabile da risultare maniacale: “Non lasciava mai niente al caso Bob. Non dava mai nulla per scontato”.

Leggi tutto: Un bel matrimonio

La giusta estensione

coverUn altro patto con il diavolo Il terzo racconto di “Notte buia, niente stelle” di S. King s’intitola “La giusta estensione”.
La storia allude alla tradizione faustiana che vuole l’uomo assai sensibile alla tentazione di scendere a patti con il diavolo.
Questa volta, l’uomo è Streeter, un bancario malato quasi terminale di cancro, che incontra uno strano ambulante. Strano perché vende ‘roba strana’: “Io vendo estensioni … lungo la Extension”.
“Io sono specializzato in estensioni, un prodotto molto americano”
, un prodotto che deve essere visto in relazione alle esigenze dell’acquirente: “Uno chiede un’estensione per compensare un’insufficienza” qualsiasi.
Naturale, allora, proporre a Streeter “un’estensione di vita”.

Leggi tutto: La giusta estensione

Elpis secondo Stephen King, King secondo B. Elpis

vaso di PandoraNotte buia, niente stelle” è una raccolta di quattro mini-romanzi del re dell’horror. Ciascuno dei quattro maxi-racconti merita un commento ad hoc. Ho già commentato il secondo, “Maxicamionista”; oggi mi occupo del primo dei quattro, che s’intitola “1922”.
Si svolge in Nebraska: “Chissà se l’inferno è tanto peggio di Omaha. Forse l’inferno è Omaha, ma senza la bella campagna intorno: soltanto desolazione e arsura, e odore di zolfo, e anime perse come la mia”.
Protagonista di questo inferno è un agricoltore, Wilfred James. Personalità sdoppiata (“Io credo che dentro ogni uomo ne viva un altro, un estraneo, un Mestatore”) combatte la sua lotta personale contro la moglie, che vuole vendere la terra.

Leggi tutto: Elpis secondo Stephen King, King secondo B. Elpis

La violenza nei fatti di cronaca e l’horror di Stephen King

Jodie FosterNei fatti di cronaca non è raro, purtroppo, leggere di episodi di violenza che integrano uno dei reati più odiosi: lo stupro. Sul caso recentemente venuto alla ribalta devono ovviamente essere effettuati tutti gli accertamenti e gli approfondimenti necessari.
Tuttavia, in generale e senza riferimento al caso specifico, la vittima spesso deve aggiungere alla sopraffazione fisica subìta un altro tipo di violenza: quella di dover rievocare, raccontare e – purtroppo – spesso convincere il giudice di un processo… quasi da imputata.

Leggi tutto: La violenza nei fatti di cronaca e l’horror di Stephen King