logotype
Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis Bruno Elpis

Le interviste di Bruno Elpis

Bruno Elpis intervista a Carlo Santi, parte II

Seconda parte dell'intervista all'editore e scrittore Carlo Santi

Seconda parte dell'intervista di Bruno Elpis all'editore Carlo Santi, autore de La Bibbia oscura

15.Il sequel del “Quinto Vangelo” è “La Bibbia oscura”. Un romanzo appassionante, che affronta in modo molto personale il tema del conflitto tra bene e male.

R: Se credi in Dio, devi necessariamente credere nel Diavolo e, quindi, nell’Anticristo. Solo che la gente, del Diavolo, solitamente ha paura, ha timore, lo considera il male assoluto, come è giusto che sia. Però sbaglia, non è così o, almeno, non è esattamente vero. Il Diavolo è un essere divino, Lucifero era l’angelo più amato da Dio, il più bello. Poi si è lasciato andare alla corruzione dell’anima sfidando apertamente Dio che, per questo, l’ha punito scacciandolo dal Paradiso e affidandogli l’Inferno. Quindi, non è il Diavolo che ha “scelto” il suo destino, bensì è stato Dio stesso che ha inteso dividere il bene dal male garantendo a Lucifero una parte, purtroppo considerevole, della gestione “divina” dell’intera Umanità.

Leggi tutto: Bruno Elpis intervista a Carlo Santi, parte II

Bruno Elpis intervista Carlo Santi, parte I

Editore con Ciesse e scrittore di romanziEsordisco oggi con le mie interviste agli autori. Sono emozionato, ho tante idee per la testa, che vorrei realizzare.
Grazie a Braviautori.it, a Massimo e ad Alessandro, che mi hanno dato questa bella opportunità. Grazie a Carlo Santi, scrittore prima che editore e, comunque, mio editore.

1. La prima intervista che decido di pubblicare è quella a Carlo Santi, autore ed editore. Carlo, cominciamo con una domanda che ti avranno fatto in molti. Ti senti più autore o più editore?

R: In effetti, è la classica e naturale domanda alla quale rispondo senza alcun dubbio. Ho tre libri a cui sto lavorando contemporaneamente, li avrei già ultimati se non fossi impegnato a fare l’editore. Ma devo trovare il tempo, scrivere è l’unica cosa che voglio fare per prima, poi mi diverte fare l’editore, ma non voglio che questo prevalga sulla lettura o sulla scrittura, mia passione di sempre. Fare l’editore è un lavoro, piacevole, ma pur sempre un lavoro e non sempre facile. Credevo che questa mia nuova attività mi aiutasse a fare soprattutto lo scrittore, invece mi sbagliavo. In conclusione, direi più autore, mi trovo più a mio agio e mi rilassa molto, ma molto di più.

Leggi tutto: Bruno Elpis intervista Carlo Santi, parte I